Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare su questo sito acconsenti a usare i nostri cookie. Ottieni maggiori informazioni Ignora
Stai usando un browser non supportato. Alcune caratteristiche potrebbero non funzionare correttamente. Per favore controlla il nostro elenco di browser supportati per una migliore esperienza. Ignora
Notizie di Arc
Progettazione del combattimento di Phil Zeleski
16 gennaio, 2020

Magic the Gathering esiste in una particolare intersezione dove si incontrano complessa strategia a turni, meccaniche variegate e grafica stupenda. L’effetto cumulativo crea esperienze assolute che comunicano ai giocatori su diversi livelli diversi simultaneamente. Il nostro obiettivo per Magic: Legends è stato catturare l’essenza di questi momenti e tradurli in un GDR d’azione dinamico in tempo reale in cui i giocatori viaggiano per il multiverso come potenti Planeswalker di loro creazione. Oggi, siamo entusiasti di parlarvi un po’ di più dei nostri tre pilastri nell’approccio alla progettazione del combattimento di Magic: Legends.

 

Combattimento d’azione


Sapevamo fin dall’inizio che i giocatori sentissero l’impatto delle loro azioni. Per ottenerlo, abbiamo consolidato il combattimento attivo in tempo reale come uno dei tre fondamenti di Magic: Legends. Naturalmente, ciò voleva dire che sia le meccaniche di base sia le abilità delle carte dovevano essere trasformate in un modo che non solo avesse senso ma che mantenesse anche la sensazione autentica delle loro rispettive origini. A tale scopo, i giocatori hanno due tipi di poteri attivi a loro disposizione: Magie e Abilità di classe.

Le Magie esistono come parte del mazzo del giocatore che si avvicenda, il che significa che sono casuali ed utilizzabili solo quando vengono estratte. In genere sono più potenti delle Abilità di classe, ma richiedono Mana per essere lanciate. Quando una magia viene usata dalla mano, viene rapidamente rimpiazzata da un’altra magia del mazzo di un giocatore.

Le Abilità di classe, d’altro canto, non hanno un costo in mana. Questi poteri sono legati direttamente all’attuale classe attiva di un personaggio e sono sempre disponibili. Quelle più forti hanno un tempo di ricarica che determina la frequenza con cui possono essere utilizzate, ma nel frattempo si possono tessere magie per creare devastazione.

I giocatori possono usare questi due tipi di potere in tandem per distruggere nemici e aiutare alleati. Inoltre, i mazzi possono essere adattati per affrontare le minacce diverse presentate dai singoli contenuti. Utilizzare tale approccio può risultare in tempi di completamento più rapidi, prestazioni più elevate e ricompense potenzialmente maggiori. Si possono anche costruire combo con vari elementi della vostra build o anche tramite sinergie con i compagni di squadra. Immaginate di congelare un nemico bloccandolo con una stalattite ghiacciata mentre il vostro alleato lancia un incantesimo che infligge danno extra ai nemici sotto effetti di controllo. Il risultato finale è una vittoria piacevole e una pila di bottino!

 

Accessibilità


Un altro fondamento che abbiamo stabilito è la capacità dei giocatori di prendere e giocare a Magic: Legends fin da subito. Questo implicava che i nostri controlli dovessero essere facilissimi da imparare. Volevamo anche progettare il gioco sia per console, sia per PC, perciò dovevamo replicarli avendo in mente questo.

Abbiamo progettato il combattimento di Magic: Legends per essere accessibile ai nuovi giocatori, ma prevede anche parecchia profondità per i veterani esperti. Ai giocatori viene dato un mazzo iniziale in base alla classe scelta durante il tutorial, ma questo è solo l’inizio. I giocatori possono cambiare la classe del proprio personaggio, dato che sono attivamente incoraggiati a sperimentare e a impratichirsi nelle loro preferenze. Lungo il tragitto, possono collezionare magie e costruire i propri mazzi letali pieni di combo, attivazioni e brutte sorprese per i loro nemici.

Allo stesso modo, ai giocatori non è richiesto avere una profonda comprensione o familiarità con il marchio Magic per godersi il gioco. Naturalmente, quelli che già conoscono il multiverso possono avere un apprezzamento maggiore per i caratteri, i luoghi, le creature e le magie che li circondano in Magic: Legends.

 

Diventare un Planeswalker


Senza ulteriori indugi, il terzo e ultimo pilastro del combattimento per Magic: Legends è l’illusione di essere un potente Planeswalker! Per coloro che non conoscono questo termine, i Planeswalker sono esseri che si sono trovati in situazioni di stress incredibile o pericolo mortale, cosa che di riflesso ha causato l’accensione della loro Scintilla dormiente da Planeswalker. Questa scintilla ha dato loro immediatamente l’accesso a strabilianti abilità arcane, potenti magie e la capacità di viaggiare per gli infiniti piani del multiverso di Magic.

Invece di giocare un personaggio esistente nel multiverso conosciuto come Jace Beleren o Chandra Nalaar, i giocatori potranno creare il proprio Planeswalker. I giocatori saranno in grado di causare devastazione con le loro magie ed evocare una gran varietà di creature per aiutarli a controllare il campo di battaglia. Dando ai giocatori la capacità di collezionare un’ampia libreria di potenti magie ispirate dal gioco di carte, nonché la possibilità di creare un mazzo che si adatti al loro stile di gioco individuale, permettiamo a ciascuno di loro di diventare un Planeswalker davvero unico.

In sostanza, Magic: Legends è tutto incentrato sul collezionare magie, potenziarle e combinare i loro effetti con altre funzioni (che dobbiamo ancora annunciare) per creare combo devastanti che facciano sentire il giocatore terribilmente potente. Queste combo generano momenti incredibilimente appaganti quando si verificano nel modo corretto.

Speriamo che vi sia piaciuta quest’occhiata dietro le quinte e siamo impazienti di condividere altre informazioni con voi nelle prossime settimane. Accertatevi di unirvi al nostro server di Discord ufficiale e di seguire i nostri canali Facebook e Twitter social per gli ultimi dettagli.
 

CONDIVIDI
SCRITTO DA
gen 16th, 2020
09:00

hover media query supported